La nostra storia

Il 1° Febbraio 1952 con un seghetto, un forno ed un piccolo maglio da 200 Kg., Giancarlo Marcora parte dal nulla nella sua avventura di produttore di piccoli pezzi fucinati.

Nasce così la Forgiatura Marcora.

Purtroppo nel settembre 1964, stroncato da un male incurabile alla giovane età di 53 anni, Giancarlo lascia quest’azienda in espansione nelle mani della moglie Maria Rosa. Ella affronta, con coraggio, la difficile congiuntura di quegli anni, con l’aiuto del figlio Roberto (neo-diplomato Perito Meccanico). Viene ultimata l’installazione della prima pressa idraulica da 600 Tonnellate e con l’ausilio del primo automanipolatore, la Forgiatura Marcora inizia produrre pezzi fino a circa 1000 kg.

Nel 1966 entra in azienda anche il secondo figlio Enrico (neo-diplomato in Ragioneria) e insieme proseguono quest’attività.

Nel 1978 la Forgiatura Marcora si affaccia anche sui mercati esteri.

Nel 1980 purtroppo muore la mamma anch’essa alla giovane età di 59 anni.

Roberto ed Enrico hanno sempre proseguito l’attività in piena armonia e con grande impegno, incrementando la capacità produttiva con nuovi e moderni macchinari e creando sempre nuovi posti di lavoro. Nel corso degli anni è sempre stata data la priorità allo sviluppo della qualità aziendale.

Dal 1982 la Forgiatura Marcora ha istituito un “Servizio Controllo Qualità” che svolge le proprie funzioni in piena autonomia rispetto alle altre attività aziendali. Il laboratorio è attrezzato con strumentazioni di controllo sul prodotto e sul processo di lavorazione. Da molti anni vengono eseguiti internamente tutti i collaudi e le prove sui prodotti alla presenza dei vari Enti di Ispezione Nazionali o Esteri.

Dopo l’istituzione del “Sistema Qualità” in accordo con la norma UNI EN ISO9002 che è stato valutato e giudicato conforme dal B.V.Q.I. il 17/07/1998, il 9 gennaio del 2002 anche l’obiettivo della nuova ISO9001:2000 è stato raggiunto con successo.

Dall’anno 2000 ha fatto ingresso in azienda anche la “Terza Generazione”, Michele, anch’esso spinto da quello stesso spirito che fu del fondatore: nonno Giancarlo.

Alcune fotografie della nostra storia: